Federico B.

Aspettative del coaching?

Liberare il potenziale inespresso e creare un’autoconsapevolezza in sé stessi dei propri punti caratterizzanti, permettendoti di attuare un processo di miglioramento, e di aumento della fiducia in sé stesso.

Come ti stai trovando?

Mi sto trovando bene. Aldilà del processo interiore oggetto di analisi, il Coach è molto utile nel supportarti nel servizio di Placement, permettendoti di effettuare simulazione di colloqui e di avere più forza “contrattuale” con le varie aziende, anche se senza dubbio, la persona deve metterci del suo, chiaramente.

Che vantaggi ti sta dando questo percorso individuale e costruito sulla persona?

Di autoconsapevolezza, di risveglio del proprio potenziale, di miglioramento dei propri punti di debolezza e valorizzazione dei propri punti di forza. Soprattutto ti dà il vantaggio di un supporto continuo, senza giudizio, mai fuori luogo alla persona che vuole inserirsi all’interno di un contesto aziendale.