Le 7 professioni del futuro da conoscere

Il mondo lavorativo non è esente dai veloci cambiamenti che l’iperconnessione determina. Ecco 7 lavori che ti daranno sicurezza economica
Lettura in: 4 minuti

Iniziamo subito col dire che se sei appassionato di informatica o marketing, sei nel posto giusto e avrai buona possibilità di trovare lavoro nei prossimi anni.

Secondo lo studio “Jobs of The Future”, condotto dalla famosa agenzia di recruiting Hays entro il 2030, il mercato del lavoro subirà un cambiamento tecnologico, che comporterà un consolidamento delle professioni digitali già esistenti, come il developer, lo sviluppatore di app, il social media manager. Sono lavori che proiettano immediatamente nel futuro e permettono di avere alta probabilità di un’occupazione.

In particolare, sono professioni legate al digital marketing e all’IT (Information Technology, ovvero quell’insieme di metodi che sono utilizzati per archiviare, trasmettere ed elaborare le informazioni attraverso l’uso di reti e attrezzature di telecomunicazione), figlie di quel mondo digitale, smart ed iperconnesso che conosciamo ormai bene.

La comunicazione si sta spostando in modo evidente verso l’online prediligendo l’elemento visivo a quello testuale. Per questo motivo, lavori come il programmatore, il copywriter, il social media manager, il video maker sono sempre più richiesti dalle aziende, che hanno bisogno di stare al passo con i tempi, raggiungere un pubblico più vasto ed incrementare i loro business.

Ecco allora le professioni digitali che si consolideranno nei prossimi anni:

1. Software developer
È il programmatore, ovvero colui che accompagna un’azienda nell’informatizzazione dei suoi processi. Tra i suoi compiti rientrano la scelta dei parametri, la codifica e la crittografia dei codici. In base alle esigenze dell’azienda per cui lavora, si può occupare della creazione di vari software: programmi di sicurezza informatica, di automazione digitale, di e-commerce, di visualizzazione e analisi dei big data, di identità digitale, di sviluppare app per dispositivi mobile.
Il software developer si può specializzare in front-end developer e back-end developer:

– il front-end developer si occupa di ciò che gli utenti vedono aprendo un sito, utilizzando come linguaggi di programmazione di solito CSS, JavaScript e HTML. Non si tratta però di grafica, perché il front-end developer è interessato piuttosto alla user experience, ovvero all’ottimizzazione dell’esperienza dell’utente sul sito.
– il back-end developer si concentra su tutto ciò che sta dietro il sito, che l’utente non vede immediatamente. Sviluppa il codice di base e si cimenta con linguaggi di programmazione come Java, Net, Phyton, C#.

2. Full-stack developer
Si occupa sia della parte back sia della parte front dei siti e dei software. Tutte le aziende concordano sul fatto che gli sviluppatori full-stack hanno la massima flessibilità: il 38% delle aziende afferma che è il ruolo numero 1 da ricoprire nel 2022. L’enfasi sugli sviluppatori full-stack è stata più pronunciata nelle piccole aziende (1-49 dipendenti), il 43% delle quali ha classificato il ruolo come priorità assoluta.

3. Game programmer
È il responsabile della programmazione di un videogioco, colui che analizza ogni aspetto del gioco, fa in modo che le singole parti dialoghino tra loro e realizza i tool che i collaboratori utilizzeranno per i contenuti. Si tratta di una professione relativamente nuova, ma molto redditizia e ricercata nel mondo del lavoro.

4. Copywriter
Il copywriter è un esperto di comunicazione che elabora contenuti e testi adatti per la comunicazione veicolata sui canali digitali (sito web, landing page, inserzioni pubblicitarie, newsletter e social network). Per ricoprire questo ruolo sicuramente è importante avere creatività ed ottime capacità di scrittura. Ma sono necessarie anche una serie di competenze tecniche, che spaziano dalla capacità di montare piccoli video a quelle di padroneggiare le tecniche di posizionamento sui motori di ricerca (SEO).

5. Seo Specialist
Il Seo Specialist si occupa di attrarre all’interno del sito più utenti possibile, facendo in modo che questo si posizioni tra i primi risultati sui motori di ricerca. Dopo aver analizzato il mercato e i valori aziendali, il Seo Specialist procede con l’esecuzione delle implementazioni necessarie e la cura degli aspetti tecnici del sito web per offrire agli utenti la miglior esperienza possibile. Deve saper anche leggere e interpretare le SERP (la lista dei risultati di ricerca proposti da Google per una determinata keyword), deve conoscere l’HTML, curare la struttura del sito e delle pagine e studiare la concorrenza. Importante è rimanere aggiornati sugli update degli algoritmi di Google e degli altri motori di ricerca, deve saper creare un piano editoriale per la stesura di contenuti utili e interessanti per il pubblico di riferimento. Il Seo Specialist inoltre, deve sapere analizzare i dati raccolti attraverso strumenti specifici, dati cioè che ci permettono, ad esempio, di capire quanti visitatori ha registrato il nostro sito, in modo da poter migliorare le sue prestazioni.

6. Sem Specialist
Il Sem Speciliast si occupa di far ottenere ad una campagna di comunicazione o promozione la miglior visibilità possibile sul web per raggiungere gli obiettivi di marketing o di vendita al minor prezzo. Il principale strumento utilizzato è Google Ads. Si tratta di una figura ibrida, perché sono necessarie sia creatività che capacità di analisi. Una delle determinanti di successo di una compagna Adwords è il tasso di click (il CTR). Avere un buon CTR vuol dire riuscire a influenzare positivamente l’utente affinché questo clicchi sull’annuncio. Il Sem Specialist, in questo senso, deve occuparsi non soltanto della parte di marketing, ma anche della parte di creatività.

7. Social Media Manager
Altra figura ibrida è quella del Social Media Manager che gestisce la comunicazione sulle diverse piattaforme digitali, delineando la strategia, il tono di voce, la pubblicità, il calendario delle uscite di post e storie ad esempio su Instagram. Ha conoscenze di Social Media Management, Web Marketing, Content Creation, Ads, gestione community, email, blog, analytics, quindi, non è un semplice appassionato dei social network quali Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest. Importante che il Social Media Manager analizzi il pubblico di riferimento per comprendere come coinvolgere e spronare gli utenti ad affezionarsi al brand sponsorizzato.

Da dove iniziare?

La strada più immediata per intraprendere questi lavori sembra essere l’Università. In realtà, è stato dimostrato che il metodo accademico non dà la giusta importanza alla pratica, lasciando spesso gli allievi senza nozioni pratiche.

In questo modo si riscontra una difficoltà quando si è chiamati a dimostrare le proprie competenze, come se ci fosse uno scollamento tra teoria e pratica.

Una buona soluzione è rappresentata dai Corsi di Specializzazione e Master.

AcademyQue, prima Digital & Business School totalmente online, offre ai suoi allievi dei corsi di formazione professionalizzanti, cioè in grado di collocare l’allievo immediatamente nel mondo lavorativo, facendolo esercitare fin da subito con prove concrete.

I Master e i Corsi erogati riguardano il settore IT, il Digital Marketing e le Risorse Umane. Il metodo di insegnamento è misto: detto “blended”, inclusivo che rispetta la diversità di ciascun allievo, anticipando le preferenze di apprendimento. Per questa ragione sono usati più canali, più media come: live streaming, on demand, webinar, workshop, project work eccetera.

Le ultime generazioni stanno sempre più ricorrendo all’uso di Digital Academy per formarsi e le generazioni dei millenials e la generazione X li seguono a ruota. Tra l’altro, l’esperienza di un Master o un Corso da remoto presenta vari vantaggi: poter usufruire delle lezioni quando vuoi e da qualsiasi luogo, ma soprattutto avere la possibilità di sviluppare competenze digitali di cui non possiamo più fare a meno.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Ricevi comodamente gli articoli via mail per non perdere le informazioni utili e rimanere aggiornati

Scarica la tua Guida ai Master.

Scegliere di frequentare un Master è una decisione importante.
Ma come si fa a fare la scelta giusta?

Questa guida ti aiuterà nella scelta di un programma di Master.

Ti darà le risposte e le soluzioni a molte domande, anche quelle a cui non hai ancora pensato.

Nella guida è presente un confronto tra i migliori Master esistenti in questo momento.

aggiornamento 2022

Con questa guida saprai

Richiedi la guida completa 2020/21

Guida di sopravvivenza ai Master

Tutto quello che devi sapere per fare la scelta giusta

SPECIALE: Confronto tra i migliori Master esistenti in questo momento

Scarica la guida

AcademyQue è accreditata da Fondoprofessioni.

Gli Studi professionali/Aziende iscritti a Fondoprofessioni possono richiedere i voucher per la formazione del proprio personale.

I percorsi che sono finanziabili con questo voucher, sono segnalati con l’icona    .

AcademyQue

Scopri di più sui Corsi e Master

Hai delle domande?

Entra subito in contatto con un career coach

AcademyQue

Scarica la brochure con i prezzi

Riceverai in modo automatico un'email con tutte le informazioni sul Master.