Nei panni di un HR Specialist, cosa valuta chi si occupa di risorse umane

Cosa fa e quali sono le skills di un buon HR Specialist? Cosa valuta per aiutarsi nella scelta di una buona risorsa? Scopriamolo insieme!
Lettura in: 3 minuti

La ricerca del personale non è un ruolo affatto semplice, e avere davanti un candidato con un CV attraente e con un buon bagaglio di esperienze professionali a volte non basta.

Saper scegliere la risorsa giusta per un’azienda e scoprire talenti, richiede senz’altro molte capacità e competenze, acquisibili di certo con una buona formazione e tanta, tantissima, esperienza sul campo. Ma quali sono le skills di un buon selezionatore? E cosa valuta per aiutarsi nella scelta di una buona risorsa? In questo articolo scopriamo insieme chi è l’HR specialist e come si comporta in sede di colloquio.

HR specialist: un ruolo complesso, ma ricco di soddisfazioni

L’HR specialist è una figura in continua evoluzione e anche per questo è ad oggi un ruolo davvero complesso. Questo professionista delle risorse umane svolge numerose mansioni: si occupa infatti di produrre e pubblicare offerte di lavoro, fare screening dei Curriculum Vitae, selezionare i candidati giusti, gestire i colloqui di selezione e saper scegliere infine, quale è la risorsa da inserire nel team. Ma non solo!

Un HR specialist è anche responsabile di tutto il loro percorso all’interno dell’azienda. A partire dalle relazioni alle attività che svolgono, e soprattutto della loro costante formazione, organizzando quando necessario training ad hoc. Possiamo dire quindi che questa figura si occupa di seguire e facilitare tutto il percorso di crescita di una risorsa all’interno di un’organizzazione, puntando alla sua valorizzazione e all’interesse delle due parti.

Saper ascoltare e comunicare: le skills di un HR specialist

Per la complessità del ruolo che occupa, chi è deciso ad intraprendere questa professione deve saper sviluppare diverse competenze relazionali, che possono aiutarlo nel gestire e svolgere al meglio le mansioni svolte.

Prima di tutto un buon HR specialist deve saper ascoltare le persone. Bisogna essere disposti ad ascoltare per conoscere le necessità, fiutare le situazioni problematiche, i conflitti e saperli risolvere tempestivamente. E poi saper comunicare, una dote essenziale per chi si occupa di relazioni e di entrare in contatto con gli altri.

L’HR specialist ha il compito infatti di trasmettere non solo i valori, ma soprattutto deve saper mettere in atto la miglior strategia per riuscire a dare la giusta credibilità dell’organizzazione per cui lavora.

Gli elementi che non possono sfuggire a chi si occupa di risorse umane

Come abbiamo detto quindi, un buon curriculum non basta per ottenere un buon risultato. Un recruiter infatti, punta a tantissime altre qualità per scegliere il miglior candidato. Per fare questo deve saper comprendere attraverso un colloquio, quale candidato sia adatto a intraprendere un ruolo che sia in linea con i propri interessi e che allo stesso tempo, sposi i valori e la mission dell’azienda. Vediamo insieme quali caratteristiche sono importanti per un buon selezionatore:

#1 La motivazione

Avere l’interesse e la motivazione del candidato a scegliere l’azienda sono elementi davvero essenziali e potrebbe assolutamente determinare la scelta di un HR specialist a volere un candidato all’interno del team. Questa caratteristica determina la spinta che un collaboratore ha nel raggiungere gli obiettivi della squadra di lavoro e di puntare sempre in alto.

#2 La dedizione

Altro fattore decisivo è sicuramente la dedizione con cui si svolge un lavoro. Mettere in luce i propri obiettivi professionali e dimostrare la passione e la determinazione che si ha per raggiungerli è un tratto da non sottovalutare. Avere dedizione significa anche avere spirito di iniziativa e voglia di fare.

#3 Capacità comunicative e relazionali

La capacità di esprimersi con chiarezza, una buona proprietà linguistica, ma anche capacità relazionali, che abbia quindi una buona predisposizione ai rapporti interpersonali per entrare a far parte al meglio con il team.

#4 Autenticità

Infine, l’autenticità, anche nell’ammettere un difetto e le aree in cui si può sempre migliorare. Fare esempi concreti e parlare di esperienze passate vissute aiuta il selezionatore a capire i punti di forza e ciò che veramente entusiasma e motiva il candidato.

La formazione che stai cercando per diventare un HR specialist

La figura dell’HR specialist è in continua evoluzione e per chi si prospetta in futuro nei panni di questa professione necessita di anni di studio e una formazione a 360 gradi su tutto ciò che riguarda le risorse umane.

Per questo motivo AcademyQue ha pensato ad un Master Online in Management delle Risorse Umane con un programma didattico completo e soprattutto ricco di stimoli provenienti da docenti leader del settore, che sanno proiettare ai propri allievi le giuste nozioni attraverso esercitazioni pratiche e casi di studio reali.

Se stai pensando di lavorare nel campo delle risorse umane visita il nostro sito e scopri il Master Online in Management delle Risorse Umane.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Scarica la tua Guida ai Master.

Scegliere di frequentare un Master è una decisione importante.
Ma come si fa a fare la scelta giusta?

Questa guida ti aiuterà nella scelta di un programma di Master.

Ti darà le risposte e le soluzioni a molte domande, anche quelle a cui non hai ancora pensato.

Nella guida è presente un confronto tra i migliori Master esistenti in questo momento.

aggiornamento 2020 / 2021

Con questa guida saprai