Come diventare social media analyst

Il social media analyst monitora gli insight e analizza i feedback ottenuti dalle pubblicazioni social. Scopri come diventarlo con il nostro nuovo master!
Lettura in: 3 minuti

Lavorare nei social non significa solo programmare il piano editoriale e pubblicare i post sulle varie piattaforme. Significa anche monitorare gli insight e analizzare i feedback ottenuti dalle pubblicazioni. Di questo se ne occupa nello specifico il social media analyst. Vediamo insieme cosa fa questa figura e come diventare social media analyst.

Perché l’analisi dei dati

Tra le tecnologie più innovative della digital transformation c’è sicuramente l’analisi dei dati. Il suo scopo principale è sfruttare questi dati ai fini commerciali e di marketing.

In particolare i social media lavorano coi dati perché utilizzano la rete per far crescere il proprio business. L’analisi dei social media serve appunto a monitorare la reputazione dell’azienda e per interagire con la propria community.

Ci troviamo nel pieno dell’industria 4.0, in cui il consumatore ha un ruolo centrale e quindi l’analisi dei dati è fondamentale per cogliere le nuove opportunità offerte dal digitale.

In altre parole, il mondo del lavoro oggi è di chi possiede competenze in analisi dei dati sui social media. Queste informazioni sono preziose perché servono alle imprese per orientarsi e pianificare i prossimi passi, oltre che per avere un’idea complessiva e specifica dell’andamento del proprio business.

Cosa fa il social media analyst

Il social media analyst è una figura che lavora coi social e si occupa di migliorare la presenza online dei clienti attraverso l’attuazione di strategie di social media. In particolare, l’obiettivo del social media analyst è studiare il modo adatto per raggiungere gli obiettivi dell’azienda tramite campagne pensate per i social media.

Tra i compiti del social media analyst c’è la gestione di social media come Facebook, Instagram e LinkedIn, ma anche la gestione di blog aziendali con articoli scritti in ottica SEO e le campagne di link building.

Ma il ruolo specifico del social media analyst è un altro e riguarda soprattutto questi argomenti:

  • il monitoraggio e la valutazione dei risultati raggiunti sui social media
  • studiare i trend in voga sui social media
  • analizzare i nuovi tool, aggiornamenti e strumenti social emergenti
  • incrementare la brand awareness
  • supportare le vendite e il customer service.

Il ruolo del social media analyst nelle aziende

Il ruolo del social media analyst all’interno delle aziende è molto vario. Questa nuova figura studia il target di riferimento fissato da cliente o dall’azienda per cui lavora, dà feedback sui risultati e offre soluzioni creative per migliorare la presenza online del business.

Il social media anlyst è una persona creativa, ma possiede soprattutto una grande capacità di comunicazione e di business analysis.

Gli sbocchi professionali del social media analyst

  • Aziende
  • Web e digital agency
  • Centri Media Istituti di Ricerca.

Competenze da acquisire

Le competenze che deve possedere un social media analyst riguardano l’utilizzo delle principali risorse online per l’analisi dei flussi di dati.

Molte di queste risorse sono strumenti gratuiti e non richiedono conoscenze informatiche.

  • Google Analytics, Open Web Analytics, Piwik. Search Console per l’analisi dei siti web
  • Twitter Analytics, Facebook Analytics, LinkedIn Analytics per l’analisi dei social media
  • Hootsuite, PostPickr e Buffer per tenere sotto controllo e programmare i post sui social.

Questi tool online permettono di analizzare i propri profili e i followers per individuare le caratteristiche di chi mostra maggior interesse e orientare di conseguenza le attività di marketing.

Il social media analyst deve saper analizzare le performance dei contenuti pubblicati e identificare le caratteristiche anagrafiche, geografiche, di reddito e tutte le altre informazioni utili fornite dai social media.

Anche le interazioni degli utenti nelle pagine sono importanti, perché permettono di monitorare la reputazione e il sentiment che gli utenti hanno nei confronti dell’azienda.

Il percorso formativo per diventare social media analyst

Ovviamente, è fondamentale avere competenze in materia di marketing, branding e comunicazione, dato che il mondo dei social media è un universo in cui più persone comunicano e questi strumenti vengono usati dalle aziende per soddisfare degli obiettivi specifici.

Non serve necessariamente una laurea in economia o in scienze della comunicazione per svolgere il lavoro di social media analyst, quello che serve è un buon master in Social Media Management.

Con il nostro nuovo master acquisisci la capacità di produrre report di analisi, comunicare attraverso i social media e gestire i risultati analizzati.

Se vuoi saperne di più sul percorso formativo offerto da AcademyQue contatta il nostro Career Coach e approfitta del nuovo master in partenza!

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Scarica la tua Guida ai Master.

Scegliere di frequentare un Master è una decisione importante.
Ma come si fa a fare la scelta giusta?

Questa guida ti aiuterà nella scelta di un programma di Master.

Ti darà le risposte e le soluzioni a molte domande, anche quelle a cui non hai ancora pensato.

Nella guida è presente un confronto tra i migliori Master esistenti in questo momento.

aggiornamento 2020 / 2021

Con questa guida saprai